Peter pan

L’esilarante rivisitazione teatrale della storia di Peter Pan rappresentata dagli attori della compagnia teatrale la Ribalta di Salerno, stupisce i piccoli e grandi spettatori regalando momenti di magia, musica e spettacolo e conducendo per mano il pubblico attraverso un viaggio ricco di emozioni alla scoperta della storia  del personaggio immortale di J.M.Barrie.
Peter Pan è il personaggio che sfugge la realtà proponendo un'esistenza nell'atemporalità e nell'Isola che non c'è, rifiutando conformismi e anche condannandoli. Lo spettacolo inizia proprio in una atemporalità nella quale tutti i personaggi della storia sono immobili, nell’attesa del pubblico che gli darà vita e che con la propria presenza renda possibile l’allestimento e la rappresentazione dello spettacolo.
La scena inizia in casa Darling, a Londra, in una tipica famiglia borghese; Wendy e la sua sorellina Gianna, ascoltano le storie di Peter Pan raccontate dalla sig.ra Darling e si lasciano andare a giochi d’infanzia immaginando avventure e impersonando i personaggi di queste storie.
.. ma il Signor Darling disapprova, le considera tutte scempiaggini ed esorta la figlia più grande Wendy a diventare adulta e smetterla di credere in queste sciocchezze. Quella stessa notte giunge in casa Darling,  Peter Pan in persona con la sua inseparabile compagnia Trilly, l’incontro con Wendy fa nascere una bellissima amicizia e Peter decide di portare Wendy e Gianna con se, nell’isola che non c’è, così non dovranno mai diventare adulte e resteranno per sempre bambine come lui.
Inizia così una grande avventura  con Capitan Uncino, i Pirati, i bimbi sperduti..
Ma ben presto Wendy si stancherà di giocare notte e giorno.. ricorderà la propria mamma, ricorderà che è ora di crescere e che infondo non è così brutto diventare grandi.. perché crescere può essere una nuova grande avventura..
Intanto in casa Darling, i coniugi attendono preoccupati notizie delle  loro piccole e quando finalmente li vedono rientrare... Wendy racconta delle loro avventure e di quello che hanno vissuto.. come un sogno. Il sign. Darling, indispettito, vorrebbe rimproverarla.. ma proprio in quel momento Peter Pan compare alla loro finestra, sulla nave dei pirati.. Una nave che il Sign Darling ricorda di aver  già visto.. tanto tempo fa.. quando era solo un bambino..
E allora non può fare altro che sciogliersi in un grande abbraccio..
Il messaggio di Barrie ai suoi lettori è dunque:
“l’importanza del conservare una piccola parte infantile di sé, seppur nell’ineluttabilità della crescita”.

Categorie