Hercules... Storia di un eroe

Ade, malvagio dio dell'oltretomba, cerca di ottenere la sua rivincita nei confronti di Zeus e di conquistare il monte Olimpo. Il piccolo Hercules, figlio di Zeus ed Era, è ammirato e festeggiato da tutte le divinità e solo lui potrebbe contrastarlo nel suo piano di conquista. Durante la notte, viene rapito e reso mortale da Pena e Panico, due schiavi di Ade. Viene ritrovato da Alcmena, una mortale che lo cresce come suo figlio, nonostante Hercules si dimostri ben più dotato degli altri ragazzi della sua età. Diventato ormai adulto, la madre adottiva gli rivela la verità ed Hercules decide di partire per il tempio di Zeus per trovare le sue risposte. Arrivato scopre di essere il figlio di Zeus, ma che non potrà tornare a casa finché non sarà diventato un eroe. Parte, allora, alla ricerca di Fil, un satiro addestratore di eroi. Inizia il suo addestramento e nonostante le prime difficoltà riesce ad uscirne acclamato da tutti. Nel corso della sua avventura si innamorerà di una donna di nome Meg la cui anima è indebitata ad Ade. Ade la sfrutta quindi per cercare di trovare un punto debole del campione, con scarsi risultati. Ade però capisce che il vero punto debole di Hercules è l'amore che ripone verso di Meg. Chiede quindi, in cambio della liberazione di Meg, di poter sottrarre tutti i poteri di Hercules per un solo giorno. Ade conquista l’olimpo e tutto sembra andare per il peggio finché Meg non si sacrifica per consentire ad Hercules di riavere i suoi poteri. A questo punto il patto con Ade è rotto e Hercules può riprendere in pugno la situazione e salvare il monte Olimpo. Non contento di tutto ciò viaggerà anche nel regno dei morti per recuperare la sua amata e riportarla sulla terra. Per questo atto di estrema bontà riesce a diventare un vero eroe ed ottiene il consenso di poter entrare al monte Olimpo. Rinuncia a tale opportunità: non potrebbe sopravvivere per sempre senza Meg. Rimane quindi tra i mortali con lei.

Categorie