Viagra... ... sarà diminutivo di Vita...agra?!?

La vicenda ruota intorno alla figura di Camillo Ei Fù, brillante architetto napoletano, il quale si trova a dover affrontare un improvviso stato di “compromissione” della sua virilità …

 E’ l’inizio,questo,di una tremenda odissea: Camillo confessa il problema al suo amico Consiglio, che tenta di rassicurarlo, organizzando a sua insaputa un incontro a luci rosse con la procace fidanzata di turno, Edwige, donna sanguisuga in cerca di denaro facile.

 Ma la situazione precipita: l’architetto, prostrato dalla sua incalzante impotenza e non riuscendo a trovare altra soluzione, decide di ricorrere alla “magica pilloletta blu”, prescrittagli dal Dottor Cicerchia…

Ma non finisce qui…!?

Il tutto ha luogo in una surreale atmosfera casalinga in cui agisce uno stuolo di improbabili comprimari: l’ex moglie di Camillo, Dolores, donna senza scrupoli; la porno star Pupetta Marsala; la fedele perpetua Concetta sempre pronta alla bisogna.

Il ritmo è incalzante; la recitazione fluida e coinvolgente; e come è nello stile delle commedie brillanti, il finale riserva sorprese entusiasmanti …

La commedia, scritta dall’autore Angelo “Rojo” Mirisciotti, è stata rappresentata,per la prima volta in assoluto,dall’associazione teatrale culturale “La Ribalta”,che ha riscosso numerosi successi partecipando a diverse rassegne nel territorio campano.

L’autore ha espresso notevole entusiasmo per il lavoro svolto dalla regista Valentina Mustaro e da tutti gli attori de “La Ribalta”,manifestando interesse e piena disponibilità ad affidare alla compagnia altri lavori da rappresentare in futuro

Categorie